Iscriviti alla Newsletter EXKi


Iscriviti alla newsletter
Chiudi X
Questo sito, e gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari per il suo funzionamento, per analizzare in maniera aggregata le visite al sito stesso, e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto

Iscriviti alla newsletter EXKi:


Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy

Home » News
09/01/2020

La Verdura del Mese: a gennaio è protagonista il cavolo

Continua il nostro appuntamento di gusto con La Verdura del Mese.

Studiata per valorizzare la stagionalità di alcuni ingredienti mediante una collezione di piatti temporanei, la campagna EXKi di gennaio avrà come protagonista il cavolo.

Nello specifico che ricette che potete trovare sono le seguenti:

INSALATA PICCOLA  “MALANA”  con Cavolfiore, lenticchie, semi di lino, prezzemolo e succo di limone   

VELLUTATA DI CAVOLFIORE   

VELLUTATA DI CAVOLO ROSSO  

CAVOLETTI DI BRUXELLES CON PANCETTA

Con il termine "cavolo", nome scientifico Brassica Oleracea, si fa riferimento a tutti gli ortaggi appartenenti alla famiglia delle Crucifere. Esistono numerosissime varietà coltivate che si differenziano nel gusto, nella forma e nel colore. I cavoli sono tipici della stagione invernale e si consumano le foglie o le inflorescenze non ancora giunte a maturazione. 

Il cavolo è un ortaggio ideale per una dieta sana ed equilibrata e presenta le seguenti caratteristiche:

1) anti-raffreddore per antonomasia grazie all’elevato contenuto di vitamina C e allo zolfo

2) ricco di fibre utili all’intestino 

3) carico di potassio, calcio e ferro

4) saziante e povero di grassi

5) disinfettante e tonificante nelle affezioni dell’apparato respiratorio

6) ricco di flavoni, glucosidi e sulforafani che secondo alcuni studi sono efficaci nella prevenzione di alcuni tipi di tumore.