Iscriviti alla Newsletter EXKi


Iscriviti alla newsletter
Chiudi X
Questo sito, e gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari per il suo funzionamento, per analizzare in maniera aggregata le visite al sito stesso, e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze, secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto

Iscriviti alla newsletter EXKi:


Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy

Home » News
01/07/2018

Cibi "in" e cibi "out" dell'estate: cosa è meglio mangiare?

L'estate è ormai scoppiata in tutto il suo calore e la voglia di mettersi ai fornelli diminuisce di grado Celsius in grado Celsius. La tentazione di aprire il frigorifero e addentare la prima cosa che capita si fa sentire, ma il nostro organismo non è d'accordo.  

Con l'estate, infatti, le temperature e l'umidità aumentano, mettendo a dura prova il nostro corpo: il fabbisogno calorico è inferiore rispetto a quello invernale mentre cresce la necessità di reintrodurre liquidi e sali minerali persi a causa del caldo. 

Pronti a scoprire cosa è meglio mangiare durante la bella stagione? Ecco i nostri consigli per un'alimentazione sana ed equilibrata anche durante i mesi caldi. 

  • Eliminare o ridurre drasticamente i cibi ad alto contenuto calorico come grassizuccheri e carni rosse; mentre in inverno il nostro corpo, per contrastare il freddo, ha bisogno di un maggior quantitativo di calorie, in estate i cibi troppo calorici ed elaborati appesantiscono e rendono difficile la digestione.

  • Privilegiare alimenti con maggiore contenuto di sali mineraliverdure e frutta di stagione in primis, da consumare come spuntini mattutini e pomeridiani. 

  • Evitare cotture elaborate con presenza di panna o burro e le fritture.

  • Preferire cibi crudi come le insalate miste di verdure, ideali sia per il pranzo fuori casa che per una cena leggera.

  • Evitare cibi la cui conservazione non sia corretta per evitare contaminazioni batteriche, che a causa del caldo si diffondono molto più rapidamente.

  • Preferire il pesce alla carne: è molto più digeribile, soprattutto se al vapore o grigliato, condito semplicemente con olio extravergine d'oliva crudo e limone.

  • Limitare il consumo di succhi di frutta industriali e bibite gassate, ricchi di additivi e zuccheri e poveri di vitamine e sali minerali.

  • Sì ai centrifugati di verdura, ai frullati e ai gelati di frutta fresca.
  • Consumare tanti frutti rossi, ricchi di anti-ossidanti: una tazza al giorno di fragole, more, mirtilli, ribes e lamponi, leva il medico di torno!


  • Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno: è l’unico vero rimedio alla sete

  • Evitare gli alcolici: sono ipercalorici e aumentano il senso di calore e la sudorazione.
  • Fare sport durante le ore fresche della giornata (al mattino presto o al tramonto)